You are here
Home > Accessori > CHA•VAL Milano accarezza con un “delfino di seta”

CHA•VAL Milano accarezza con un “delfino di seta”

Schermata 2017-05-08 a 19.10.54Dall’estro creativo di Valentina Gestri Paolucci, bolognese di nascita e milanese di adozione, nasce il brand Cha·Val Milano, linea di accessori in pura seta 100% Made in Italy che “raccontano storie” e creano emozioni. Il lusso di un materiale nobile come la seta si lega all’artigianalità italiana e ad un design fresco e brioso, estremamente appealing.

Sensazioni vivaci sublimano la classicità dell’accessorio, che diventa finalmente contemporaneo e versatile, perfetto per mille nuovi utilizzi dal più classicheggiante al più stree style. I foulard di vari dimensioni (dalla bandana al mini dress) e le fusciacche sono realizzati con pure sete comasche, cucite e rifinite a mano e proposte in fantasie variopinte con una singolare particolarità: ogni soggetto “racconta una storia” a sé, una storia di vita, di natura, di amore. Un armonioso mix di “attori dipinti” sulla seta come quadri che attirano l’attenzione e scatenano emozioni.

Ogni soggetto è proposto in varianti colore, ma mantiene sempre un comun denominatore: quello di essere un accessorio non solo da indossare, ma anche da “leggere” e “capire”.

Dalla linea “Diario di un esploratore” di CHA•VAL Milano, il brand che accarezza il corpo con “storie di seta”, ti propongo le creazioni che raccontano “Quando un delfino spiegò la libertà”.

Una storia di fantasie legate al mare, all’estate, alla voglia di relax e di libertà. Pochette, carrè, foulard di varie dimensioni e fusciacche realizzati in seta 100% Made in Italy disponibili in tre varianti colore per raccontare una storia di delfini, di colore, di vita e sentimento da “leggere” ed indossare con eleganza e classe retrò chic rivista in chiave contemporanea.

Al collo per una carezza di seta fresca e delicata, ma anche al polso per un tocco di stile oppure legato in vita per un’espressione di carattere, la seta con CHA•VAL Milano vive ed arricchisce con fantasia, in modo raffinato mai banale, sia indossata sul corpo che usata per arricchire e personalizzare un altro accessorio come la borsa o il backpack per esempio, per renderlo “diverso”, per renderlo “unico”.

“Quando un delfino spiegò la libertà”
Oceano Atlantico, 1927. In mare non ci sono strade. È vero, ci sono le correnti, ma le strade no.
Ogni pesce quindi può andare dove vuole, proprio dove più gli piace, proprio come vuole. Stare nel mare, è essere liberi. Ma nonostante tutto, c’è qualcuno a cui tutto questo comunque non basta. Perché nuotare sotto l’acqua può farti sentire leggero, libero e senza peso. Ma non è come volare, e il delfino questo lo sa bene. Per questo il delfino salta fuori dall’acqua, lo fa per respirare, per vivere. Vivere del volo, che per lui è la vera libertà; ed è quello che vuole veramente respirare.
Mica lo fa per l’aria. Respirai a fondo dal ponte della nave, per capire che neanche io vivevo soltanto per quella.

www.chavalmilano.com

 

 

 

 

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi