You are here
Home > Senza categoria > Pitti Uomo fa 90!

Pitti Uomo fa 90!

PU90_IPlay_017-0x600_UOVZ8XQuesto Pitti Immagine Uomo segna la 90 esima edizione del salone, una tappa importante del percorso della manifestazione, che negli anni è diventato il riferimento a livello mondiale della moda uomo e delle tendenze più attuali dello stile contemporaneo.

La prima edizione di Pitti Uomo si è tenuta nel febbraio del 1972, all’Hotel Villa Medici di Firenze, con 43 aziende espositrici e 526 compratori intervenuti, di cui 98 i buyer esteri.

A Pitti Uomo 90, alla Fortezza da Basso, da tempo fulcro del salone, saranno oltre 1200 le collezioni in totale e più di 20.000 i compratori attesi, dei quali 8.200 i buyer esteri. Numeri che segnano l’evoluzione di un salone e di un mondo, che a ogni stagione cresce e si evolve puntando su qualità, ricerca e internazionalità. E sulla capacità – a ogni edizione – di creare le novità e sorprendere il suo pubblico. Sempre più globale.


PITTI LUCKY NUMBERS, il tema di questa edizione

Con il tema Pitti Lucky Numbers, Pitti Immagine scommette sui numeri: sulle loro qualità estetiche, grafiche, simboliche, nella moda e oltre la moda. Se i numeri circondano segretamente tutta la nostra vita, l’intera Fortezza da Basso sarà scenograficamente popolata da numeri. Pitti Immagine li svela con il consueto sguardo ironico a Pitti Lucky Numbers, con un set design a cura di Oliviero Baldini. Legati al tema generale anche una serie di progetti in Fortezza: Rolling Stone con “Wall of Fame” realizza una grande parete con i 90 numeri della Smorfia Napoletana interpretati dalla street artist Laurina Paperina; il magazine Undici con “L’Epica dei Numeri” dà vita a 11 sculture XL dedicate alle maglie dei giocatori che hanno fatto la storia del calcio; e ancora, la rivista Studio con 4X4= 2016 ha invitato 4 giornalisti di moda a esprimersi sul concetto di “new classic”: queste voci sono confluite in un’installazione in grande formato realizzata da 4 giovani artisti italiani.

Il nuovo digital art project che accompagna la campagna pubblicitaria dei saloni di Pitti Immagine interpreta il tema Pitti Lucky Numbers attraverso la tecnica del motion design. Con la direzione creativa di Sergio Pappalettera, la regia di Ced Pakusevskij, la fotografia di Toni Thorimbert, la produzione di HI Production e la supervisione di Max Brun.

Pitti Immagine Loves MINI. MINI Joins Pitti Immagine

Passione, innovazione, creatività. Insieme in una partnership unica tra Pitti Immagine e MINI, due mondi che condividono valori e obiettivi ispirati al lifestyle contemporaneo.
La partnership, che continua nel 2016, è rappresentata a Pitti Uomo 90 da un altro progetto comune, focalizzato ancora una volta sulla collaborazione con nuovi talenti della moda e del design, i più recenti trend lifestyle e la nuova cultura urbana.

Gli EVENTI SPECIALI:

La serata speciale del CENTRO DI FIRENZE PER LA MODA ITALIANA

Il CENTRO DI FIRENZE PER LA MODA ITALIANA presenta “Palazzo Pitti: Sounds and Lights”, l’evento di pre-apertura di Pitti Immagine Uomo 90, in programma lunedì 13 giugno. Dedicata al rapporto che unisce arte e moda, questa speciale serata si articolerà in una cena di gala, tributo anche al 30° anniversario di fondazione del Consorzio Classico Italia, e in un momento di intrattenimento dedicato all’intera città di Firenze.

KARL LAGERFELD – Visions of Fashion

In occasione di Pitti Immagine Uomo 90, martedì 14 giugno alle 18.30 inaugura a Palazzo Pitti KARL LAGERFELD – Visions of Fashion, una mostra fotografica curata da Eric Pfrunder e Gerhard Steidl che per la prima volta ripercorre la carriera fotografica di Lagerfeld, oltre a presentare molti inediti. La mostra è prodotta da Fondazione Pitti Immagine Discovery e Gallerie degli Uffizi, con il supporto di Centro di Firenze per la Moda Italiana e Pitti Immagine.

FLORENCE CALLING: RAF SIMONS

In occasione di Pitti Uomo 90, Pitti Immagine presenta FLORENCE CALLING: RAF SIMONS, un evento che celebra il ritorno a Firenze di uno dei grandi innovatori della moda contemporanea. Giovedì 16 giugno alle 20.30, alla Stazione Leopolda, Raf Simons metterà in scena la sua collezione PE 2017 insieme a un progetto speciale realizzato appositamente per Pitti Uomo 90.

GOSHA RUBCHINSKIY, Menswear Guest Designer

Menswear Guest Designer di Pitti Uomo 90 è Gosha Rubchinskiy. La ricerca del designer russo coniuga estetica delle culture giovanili della Russia post sovietica a inflessioni sportswear e suggestioni provenienti dalla fotografia e dal cinema. Dal 2012 il brand è prodotto e distribuito da Comme des Garçons. Mercoledì 15 giugno alle 19.00, alla Manifattura Tabacchi, Gosha presenta la collezione PE 2017 insieme a un progetto fotografico e video concepito per questo evento. E giovedì 16 giugno inaugura “The Day of my Death”, una speciale installazione negli spazi della Galleria Discovery.                          )

CARTIER presenta il suo universo maschile nei giorni di Pitti Uomo
In occasione dell’appuntamento con Pitti Uomo a Firenze, Cartier mette in scena l’universo maschile della Maison. Nel cuore della città, tra le mura di un palazzo del XV secolo, verrà presentato l’orologio Drive de Cartier, un segnatempo di stile che unisce l’eleganza intramontabile della Maison allo spirito di indipendenza che contraddistingue l’uomo Cartier. 

FAUSTO PUGLISI, Pitti Italics Special Event
Fausto Puglisi è il Pitti Italics Special Event. Classe 1976, siciliano purosangue, la storia di Fausto Puglisi si svolge tra Messina e gli Stati Uniti, passando per New York, Milano e Parigi. La sua visione riflette il contrasto tra le origini italiane e la fascinazione per le diverse sfaccettature della cultura americana. A Pitti Uomo Fausto Puglisi lancia in anteprima internazionale la prima capsule di moda uomo, presentata insieme alla Resort donna 2017, mercoledì 15 giugno dalle 17.00 alle 19.00, alla Stazione Leopolda.

VISVIM, il Designer Project

Visvim è il Designer Project di questa edizione. Le collezioni maschili di Hiroki Nakamura – fondatore e designer del brand giapponese Visvim – sono il risultato di un approccio eclettico, dove elementi workwear di matrice americana sono rinnovati attraverso un design high-tech. Giovedì 16 giugno alle 10.00, Nakamura propone per la prima volta in assoluto una experience completa del marchio Visvim, in forma di performance, nel Giardino di Boboli, all’interno della Limonaia di Zanobi del Rosso. Visvim è inoltre presente a Pitti Uomo con un’installazione speciale all’interno di Futuro Maschile.

LUCIO VANOTTI è il Pitti Italics

Lucio Vanotti è Pitti Italics di questa edizione. Bergamasco, classe 1975, Vanotti è stato tra i finalisti di Who is on Next? Uomo. L’esordio sulle passerelle è nel gennaio 2016, quando Giorgio Armani lo sceglie per sfilare al Teatro di via Bergognone. Know how sartoriale e purismo delle forme, così Vanotti porta avanti la sua identità: uno stile raffinato e unisex, naturalmente essenziale. A Pitti Uomo presenta in anteprima, con un fashion show, la sua collezione menswear, giovedì 16 giugno alle 12.00, negli spazi della Dogana di via Valfonda.          

Pitti Italics: evento speciale a Pitti Filati 79 con la sfilata di SANSOVINO 6

Un progetto ponte tra Pitti Uomo e Pitti Filati, all’insegna del connubio tra la ricerca e la moda, Pitti Italics per la prima volta presenta un evento speciale in occasione di Pitti Filati: protagonista sarà SANSOVINO 6, brand fondato dal designer americano Edward Buchanan, milanese d’adozione, considerato uno dei talenti di punta della moda donna e della maglieria, che sfilerà a Firenze in occasione del salone.

WHO IS ON NEXT? UOMO: ottava edizione

A giugno 2016 va in scena l’ottava edizione di WHO IS ON NEXT? UOMO, il progetto di scouting organizzato da Fondazione Pitti Immagine Discovery e promosso da Pitti Immagine Uomo in collaborazione con Altaroma e L’Uomo Vogue. I finalisti dell’ottava edizione sono: Carlo Volpi, Traiano e Tropiano per il prêt-à-porter e per gli accessori Alan Buanne, Ilariusss e Solovière.                                                                  

 

 

SECRET FLORENCE: il programma sul contemporaneo  promosso dal Comune di Firenze
Pitti Immagine collabora con il Comune di Firenze alla realizzazione di Secret Florence,
il programma di eventi nato dalla volontà di potenziare la capacità attrattiva e l’offerta culturale di Firenze legandosi alla settimana di Pitti Uomo. In un dialogo col patrimonio storico della città e alcuni suoi luoghi inediti, Secret Florence presenta performance, iniziative e installazioni realizzate per l’occasione da una serie di realtà di riferimento presenti e attive nel territorio urbano della città come Tempo Reale, Schermo dell’Arte, Fondazione Fabbrica Europa, Museo Marino Marini e Le Murate. Progetti di Arte Contemporanea.
Secret Florence fa parte del Programma Speciale Fiere Pitti Immagine 2016 promosso dal Centro di Firenze per la Moda Italiana e realizzato grazie al contributo di MISE (Ministero Sviluppo Economico) e Agenzia Ice, nell’ambito del progetto a sostegno delle fiere italiane e del Made in Italy.

Tra gli HIGHLIGHTS di questa edizione: novità, progetti speciali e rientri

_ Drumohr torna a Pitti Uomo con uno spazio indipendente all’Area Monumentale, presentando il progetto Informal Jacket: giacche in maglia calate, rigorosamente stretch, pensate per un uomo internazionale e viaggiatore;

_ il ritorno di Pal Zileri, che presenta la linea Lab Pal Zileri in una location di prestigio come lo spazio dell’Orologio;

_Tateossian London presenta al Padiglione Centrale il suo nuovo progetto accessori: una capsule di pelletteria – una proposta di zaini iper contemporanei e altri accessori – e una linea di gioielli realizzati con pietra lunare;

_ l’importante rientro di Premiata a Pitti Uomo con uno progetto che mette in scena la nuova collezione e lo stile del brand marchigiano di calzature;

_ISKO™, il maggiore produttore di denim globale e partner dei marchi più prestigiosi della moda, partecipa per la prima volta al salone con un innovativo percorso alla scoperta del denim del futuro: nella Sala delle Grotte, con “The winner cellar – A selection of talents and denim innovation by ISKO™” offrirà una experience delle tecnologie denim più rivoluzionarie, assieme a una panoramica sul contest e progetto educativo ISKO I-SKOOL™, che valorizza i giovani talenti provenienti dalle migliori scuole di design e marketing internazionali;

_ Giuseppe Zanotti Design torna a Pitti Uomo presentando il suo stile inconfondibile all’interno di uno spazio speciale sulla terrazza del Piano Attico;

_ Burlington lancia il suo nuovo corso a Pitti Uomo insediandosi in uno spazio importante al Giardino del Glicine;

_ Mandarina Duck, storico marchio italiano, punta su uno spazio indipendente all’Area Monumentale, con un progetto che vede protagonista una delle icone di maggior successo degli anni ’80, lo zaino Utility, rivisitato alla luce di uno stile urbano e contemporary;

_ l’importante presenza di Fred Perry, che oltre a presentare la sua main collection ad I Play, per la prima volta porta all’Altro Uomo alcuni dei suoi progetti più speciali: da quello in collaborazione con la Amy Winehouse Foundation fino ai co-branding con Raf Simons e con Art Comes First;

_ Lyle & Scott presenta la sua nuova collezione per la prossima primavera-estate all’interno di uno spazio importante al Cavaniglia;

_Le Coq Sportif sceglie il contesto di Pitti Uomo e di I Play per lanciare in anteprima il nuovo corso del brand;

_ il nuovo progetto co-branding House of Holland x Umbro sceglie Pitti Uomo come piattaforma di lancio esclusivo e presenta il suo mondo a Touch!;

_Hudson Jeans, icona del denim made in USA, partecipa per la prima volta in assoluto a Pitti Uomo e mette in scena la sua collezione in una location strategica all’Arsenale;

_Giro d’Stil partecipa a Pitti Uomo con il progetto “The Most Fashionable Bicycle Race on The Planet”. Alcuni top menswear brand internazionali saranno protagonisti di uno speciale tour nei giorni della manifestazione: ciclisti dallo stile impeccabile, sulle biciclette bespoke di Velorbis, si sfideranno alla Fortezza da Basso – in uno spazio dedicato al Cortile della Polveriera – e con una sfilata per le vie di Firenze.

“Percorsi formali di moda reale”: un progetto di STYLE MAGAZINE
Style Magazine Corriere della Sera presenta a Pitti Uomo 90 “Percorsi formali di moda reale. La mostra, allestita alla Limonaia di Villa Vittoria, espone un percorso interpretativo della giacca, scelto come capo emblematico del vestire maschile. Un racconto di creatività che parte dal DNA del capo, quando viene concepito e confezionato per poi snodarsi nell’interpretazione del servizio di moda, fino a concludersi con le modalità di chi lo indosserà nel quotidiano. “Percorsi formali di moda reale” diventa così un circolo virtuoso, espressione delle varie e possibili vite di un capo del guardaroba maschile. Inaugurazione martedì 14 giugno alle ore 17.00.

I POP UP STORES si ampliano e si trasformano. Nuovo look e nuovo setting
Sempre più ricca e trasversale la proposta dei POP UP STORES, che ampliano gli spazi dedicati ai prodotti che appartengono ai percorsi lifestyle del guardaroba maschile: fragranze, eyewear, calzature, borse e accessori da viaggio, ma anche oggetti di design. Con un nuovo layout progettato da Storage Associati che trasforma la geografia del Piano Inferiore del Padiglione Centrale ecco i nuovi Pop Up Stores, una selezione presentata secondo le regole più cool del gioco espositivo. Tra i nomi: Afar, Alice Made This, Alvener, Azzurra Gronchi, Caterina Mariani, Edhèn Milano, Fanga, Gabriele Peluso, Hardy & Parsons,

Hestra, Manipuri, Nur – Donatella Lucchi, Gemellidapolso – Barbarulo 1894, Jack Moran, Peninsula Swimwear, P.Le Moult, Riz Boardshorts, Samuel Gassmann Paris, Sergio Gavazzeni, Smikey, Ursul.                                 

MAKE, the new makers
Pitti Immagine guarda alla riscoperta dell’artigianato come a uno dei driver fondamentali della moda e continua a scommettere su MAKE, la sezione nata dalla rielaborazione creativa delle tradizioni. In scena a MAKE – il progetto alla Sala Alfa, al Piano Inferiore del Padiglione Centrale – una nuova generazione di artigiani da tutto il mondo con i loro pezzi raffinati, caratterizzati da una straordinaria cura del dettaglio ma sempre al passo con la modernità. E tutti con una storia da raccontare. Con un nuovo accesso che lo colloca idealmente al cuore del fashion district di Pitti Uomo, tra Touch! e Futuro Maschile. Tra i marchi presenti: Burns & Factory, Carvil Paris, Chapal, Coast Society, D By D* Syoukei, E-A-M, Edmos by Filippo Fanini, Fob Paris, Haver Sack, Mark/Giusti, Noah Waxman *handmade in usa*, Norwegian Rain, Otis Batterbee London, Peter Nappi, Project TWLV, Sastreria 91, St. Piece London, Stefanomano, Steve Mono, Story MFG, The Bespoke Dudes Eyewear, Thorsun, Title Of Work, Yashka, Zabattigli di Capri.          

THE LATEST FASHION BUZZ, per la prima volta a Touch!
THE LATEST FASHION BUZZ punta i riflettori su alcuni tra i più talentuosi e promettenti fashion designer internazionali di moda maschile. Realizzato da Pitti Immagine in collaborazione con L’Uomo Vogue e GQ Italia, un progetto che metterà in scena, per la prima volta a Touch!, le collezioni di una selezione di designer di prêt-à-porter e accessori che lavorano su un nuovo concetto di modernità nel menswear. I nomi: Appletrees (Svezia), Demo Division (Malta), Eliran Nargassi (Israele), Staffonly Studio (Cina), Sulvam (Giappone) e The-Sirius (Corea).

(OPEN, il progetto sulla moda che supera il concetto di genere
OPEN è il progetto che interpreta in maniera sofisticata il mondo delle collezioni di nuova generazione che superano il concetto di maschile e femminile, un segmento in ascesa nel mercato internazionale. Una selezione unica di collezioni di ricerca e un viaggio attraverso abiti e accessori pensati per essere indossati con nonchalance da lui e da lei. Con un editing orientato a dettare uno specifico indirizzo di stile, OPEN prende spazio al Rondino, in un’ambientazione dal gusto minimale e raffinato. I brand: Bananatime, Bjørg, Bleu de Cocagne, Cats Brothers, Clone, Comme les Loups, Dalton Bros, Dictionary, G26, Gudrun & Gudrun, Larose Paris, Maison Jejia, Maison Marcy, Marco Laganà, Maxhosa by Laduma, Mulo, Period Features, Route des Garden, Rumisu, Sartre, Tissue, W’lfg’ng.

 

UNCONVENTIONAL, alla ribalta gli stili luxury underground
UNCONVENTIONAL è la sezione dedicata agli stili luxury underground. Rappresentazione di una tribù urbana abituata ad esprimersi al di là e al di fuori dei diktat del momento, mix di innovazione, ricerca e approccio anticonformista, accoglierà una selezione unica di brand internazionali ideata per i concept store più all’avanguardia. Agli Archivi andranno in scena collezioni esclusive e dalla forte personalità, disegnate per un guardaroba iper contemporaneo, agender. I brand: Artselab, BB by Bruno Bordese, Bodybound, Cutuli Cult, Domrebel Montreal, DREAM Yourself, Emanuele Bicocchi, Goti, Hannes Roether, Ivano Triolo, Jas M.B., Le Flow Paris, Magliano, Matias Denim, Matiere, MCQ, MOVE Officine del Cappello, Naomi Goodsir Parfums, Newams, Overcome, Rooms by Lost & Found Ria Dunn, The Last Conspiracy, This Is Not Clothing, VAR/CITY.                              
I PLAY, il nuovo sportswear ad alto tasso di internazionalità
Consolida il suo DNA sempre più internazionale e i suoi spazi ampliati I PLAY, il progetto al Padiglione Cavaniglia nato per esprimere la sensibilità che ha spostato in avanti i confini della definizione di sportswear. Protagonista, uno stile crossover che lega in modo creativo il mondo del vivere urbano all’abbigliamento tecnico degli sport autentici. Tra i brand: 1789 Cala, Barbour, Blundstone, Clae, Colmar Original, Ecoalf, Ennerre, Freedomday, Frescobol Carioca, Gant, GR1PS, Lavenham, Le Coq Sportif, Le Slip Français, Lyle & Scott, New Balance, Nixon, Rains, Pantone Universe Footwear, RRD Roberto Ricci Designs, Sempach, Sperry, Wesc., Woolrich John Rich & Bros.

BORN IN THE USA by Liberty Fairs: a Firenze il meglio del Made in USA
Prosegue la collaborazione di Pitti Immagine con Liberty Fairs, i saloni statunitensi creati da Sam Ben-Avraham. Agli Archivi, BORN IN THE USA by Liberty Fairs porterà alla Fortezza da Basso la proposta di alcuni tra i più qualificati brand nati e prodotti negli USA – un accurato mix&match che spazia dal mondo classico allo sportswear. Tra i brand: Filson, Frank Clegg, Jonas Studio, Krammer & Stoudt, Oak Street Bootmaker, Quoddy e Shinola.

E ancora,The American Vintage Library by Alessandro Squarzi, il progetto curato da Liberty Fairs e Alessandro Squarzi, imprenditore nel settore moda e collezionista. Una selezione di capi iconici e pezzi rari americani, provenienti dagli archivi di Squarzi: marchi come Levi’s, Vans, Filson e Hanes si sposano al militarywear dei Marines e dell’Aviazione americana.

ALTERNATIVE SET, i temporary events di Pitti Uomo
Alternative Set è il programma di temporary events e installazioni in spazi particolari all’interno della Fortezza da Basso, realizzati da un numero selezionato di designer. Eventi che si svolgono in luoghi nevralgici del percorso del salone e sperimentano nuove e sorprendenti modalità di comunicazione e promozione di sé. I nomi: Bad Deal, Matteo Lamandini, Mitchumm Industries, MOA-Master of Arts, Sastreria 91 e l’evento speciale di Giro d’Stil.

FUTURO MASCHILE, concept lab del nuovo formale
Concept lab sulle più evolute espressioni del formale, Futuro Maschile è da sempre tra le sezioni più ambite di Pitti Uomo, per il suo riconosciuto ruolo di manifesto dei cambiamenti del menswear classico-contemporaneo. Alla Sala delle Nazioni e alla Sala della Ronda, uno spazio dedicato ad accogliere aziende e collezioni ultra-selezionate, con una proposta stilistica rivolta a una platea internazionale di buyer sofisticata e aperta al nuovo. Tra i nomi: Álvaro Gonzàles, Camoshita United Arrows, Dan Ward, Diemme, East Harbour Surplus, Faliero Sarti, Hancock, Kenneth Field, Larsson & Jennings, Louis Leeman, M.X Maxime Simoens, Mismo, Salvatore Piccolo, Stutterheim, Thom Browne Eyewear, Tricker’s e Visvim.

TOUCH!, piattaforma degli stili più cutting edge
A ogni stagione vanta una lunga waiting list di partecipazione Touch!, la sezione che esprime l’eclettismo del guardaroba maschile contemporaneo, tra ricerca e internazionalità. A partire dal giugno scorso Touch! si presenta in forma unitaria e ampliata all’Arena Strozzi. Un palcoscenico ideale per il progetto dedicato al mondo degli stili più visionari e cutting edge. Tra i brand: 1st Pat-rn, Ancient Greek Sandals, Android Homme, Barena, Casbia, Champion By Beams, Danton, Del Toro, Feit, Folk, Grenson, Halo, House of Holland x Umbro, Ma’ry’ya, Matsumoto, Nanamica, Okun Beachwear, Palmiers Du Mal, Re/Done, Robinson Les Bains, Sage De Cret, Superduper Hats, Timex Archive, Troubadour Goods, Yuketen.

L’ALTRO UOMO, territorio delle avanguardie stilistiche
Conferma il layout rinnovato accanto alla sua anima immutata L’Altro Uomo, la sezione che da sempre definisce le avanguardie dello stile. All’interno di un set di allestimento pensato dallo studio di progettazione Andrea Caputo andranno in scena, come sempre a L’Altro Uomo, collezioni di abbigliamento e accessori che riflettono una creatività capace di anticipare i mutamenti del gusto. Tra i nomi: Danilo Paura, De Pio Haute, Fred Perry Collections, Gitman Bros. Est 1978, Haikure, Hudson Jeans, Japan Blue, John Smedley, Levi’s Made & Crafted, Levi’s Vintage Clothing, Lightning Bolt, Linda Farrow, Maison Labiche, Malibu Sandals, Mark Mcnairy New Amsterdam, Medwinds, Nikben, Oliver Spencer, Ordinary People, Retromarine, Rivieras, Roberto Collina, Robert Friedman, Rocco P., TS(S), Universal Works, YMC, Zespà Aix-en-Provence.

Il PADIGLIONE CENTRALE, incubatore di tendenze lifestyle
Cuore del salone, il Padiglione Centrale si alimenta delle evoluzioni del menswear e delle sue contaminazioni design. Con una trasversalità dell’offerta potenziata anche dai nuovi Pop Up Stores, il percorso si sviluppa al Piano Inferiore con collezioni che rileggono la ricerca sartoriale in chiave contemporary classic, e al Piano Attico, con gli importanti esponenti del nuovo classico e l’altissima qualità del loro prodotto. Così, dall’interesse per l’anima più esclusiva di questo mondo è nato Just Like A Man, il layout che al Piano Attico interpreta il guardaroba maschile in modo nuovo: iper raffinato, composito e di alta gamma. Infine il Piano Terra, che si esprime con le collezioni di brand in un dialogo aperto con gli altri mondi di Pitti Uomo. Tra i nomi presenti: Altea, Aquascutum, Bagutta, Brunello Cucinelli, Cartujano, Cividini, Ernesto, Eton, Falke, Lardini, Lubiam, Massimo Alba, Premiata, Pringle of Scotland, PT01 Pantaloni Torino, Sartorio, Tagliatore.

EYE POP, confine tra moda e pianeta eyewear
Eye Pop è lo spazio dedicato all’eyewear realizzato da Pitti Immagine in collaborazione con MIDO, la manifestazione internazionale leader nel settore dell’occhialeria. Al Piano Terra del Padiglione Centrale, Eye Pop approfondisce il legame tra occhiali e moda sotto il segno della qualità e del design. Una proposta pensata per i migliori concept store, ma anche per aziende in cerca di nuove sinergie creative. Setting a cura di Alessandro Moradei. I nomi: Airdp By Aireyewear, Blackfin, Clan, Dandy’s, David Marc, Finlay & Co., Morà, Movitra Spectacles, Pugnale & Nyleve, Spektre Sunglasses.

 MY FACTORY al Lyceum: stili metropolitani allo stato puro
Le nuove espressioni della cultura metropolitana, nei loro diversi link tra tecnologie, musica, arte e design, hanno trovato in My Factory una piattaforma straordinaria per valorizzare alcuni tra i più vivaci laboratori creativi del segmento urban e sportswear. My Factory occupa gli spazi del Lyceum con un allestimento curato da Oliviero Baldini. Tra i brand: Aeca White, Bata Heritage, Eevye, Hype, Hyper Grand, Johngyu, Jumpfrompaper, Komono, Londinese, London Ink, Losers, Marshall, Minimarket, Mmega, MOA Master of Arts, Nonconformist, Oas, Paez, Parafina, Saraghina Eyewear, SKÖN, Tee Library, V/Works, Watson & Parker.

e-PITTI.com – Interviste esclusive a top influencer internazionali, nuove collaborazioni e innovazione attraverso una APP
A partire dal 27 giugno, per 9 settimane, Pitti Uomo 90 sarà online su e-PITTI.com con oltre 6.000 prodotti in collezione per la prossima P/E. Nell’ambito del progetto speciale Through the eyes of…, e-PITTI.com incontrerà alcuni tra i top fashion influencer internazionali. In collaborazione con Polimoda, documenterà lo street style a Pitti Uomo grazie alle lenti di giovani fotografi i cui scatti popoleranno la piattaforma durante tutta la stagione online. Continua la partnership con Nextatlas per offrire agli utenti di e-PITTI.com la possibilità di fare scouting e analizzare i trend emergenti in una modalità completamente inedita. Il binomio e-PITTI.com-innovazione si conferma in READY-to-ORDER, la app per raccogliere ordini su iPad, uno strumento B2B che sfrutta le ultime tecnologie in termini di gestione dei dati. A giugno inoltre, in apertura di Pitti Uomo 90, ci sarà l’inaugurazione di un nuovo format: MODÆ Connection. Un workshop su invito, in partnership con Google, dedicato ai principali interlocutori del settore; un’occasione di confronto sulle evoluzioni più recenti in tema di moda e digitale.

A Firenze e Milano con le Frecce TRENITALIA:

le agevolazioni per le edizioni estive dei saloni di Pitti Immagine

In occasione dei saloni estivi di Pitti Immagine prosegue la collaborazione tra Pitti Immagine e Trenitalia, con agevolazioni e sconti sulle Frecce, per gli espositori e i buyer che si sposteranno con le Frecce Trenitalia per raggiungere i saloni a Firenze e Milano. (vedi comunicato specifico)

 

Tra gli eventi e i progetti in calendario, in Fortezza e in città, segnaliamo:

“Qui ci va di lusso. Quesiti itineranti sulla nuova geopolitica della moda”: la prima edizione del convegno on the go, a cura di Pagina99 e del Gruppo Editoriale News3.0. Martedì 14 giugno dalle 1gli espositori e visitatori di Pitti Uomo sono stati coinvolti da Fabiana Giacomotti, ideatrice del progetto, in un dibattito aperto sul ruolo della moda, assieme a rappresentanti delle istituzioni, imprenditori del Sistema Moda e opinion maker.

La Gazzetta dello Sport a Pitti Uomo 90
La Gazzetta dello Sport torna a Pitti Uomo con Gazzalook Lounge, un’area dove i protagonisti della moda possono approfondire il mondo Gazzetta. Anche a questa edizione, vengono  premiati i capi più cool in scena al salone. I 3 capi più votati su gazzetta.it vinceranno il premio GazzaLook Lettori, mentre una commissione di stylist sceglierà 10 capi che si aggiudicheranno il GazzaLook. Ancora, un Premio della critica, “Sportlife”, dedicato al capo che meglio interpreta lo spirito di Pitti Uomo.

Marsèll presenta Monumental Minutiae
Marsèll presenta il suo primo libro, “non un tomo celebrativo ma la celebrazione di una possibilità” citandone l’autore, Angelo Flaccavento. Un coffe-table book da tasca, dove le parole di Flaccavento ritmano le pagine come la poesia visiva anni ’60, incontrano le pagine bianche che racchiudono, celano e disvelano i disegni dei designer di Marsèll, per la prima volta in una pubblicazione. Un oggetto in 100 copie numerate presentato in anteprima il 14 giugno dalle 16.00 alle 18.00, negli spazi della Galleria Discovery.

 Breaking Boundaries, tema della Polimoda Fashion Week
Superare i confini tra formazione e lavoro, abbattere le barriere tra design e business, colmare le distanze tra ispirazione creativa e mercato. La mission di Polimoda è il filo conduttore della Fashion Week di Firenze dal 14 al 16 giugno, in occasione di Pitti Uomo 90. Un variegato calendario di appuntamenti: dalla sfilata dei migliori designer a Palazzo Strozzi, allo speed dating tra diplomandi e aziende, fino al nuovo progetto di talent development per la moda.

 A Shirt A Star”, Xacus festeggia il suo 60° anniversario in collaborazione con L’Uomo Vogue e GQ Italia
Martedì 14 giugno dalle 19.30 alle 21.30, a Palazzo Budini Gattai, Xacus ha celebrato i 60 anni di storia del brand in collaborazione con L’Uomo Vogue e GQ Italia, con un evento speciale. Un’interpretazione della camicia e del mondo Xacus con un forte richiamo al mondo del cinema, attraverso un allestimento scenografico di grande suggestione.

 Gucci presenta Epiphany, il  nuovo libro iconografico in edizione limitata di Ari Marcopoulos
Giovedì 16 giugno, il Gucci Museo ha ospitato un cocktail esclusivo organizzato da Gucci per celebrare Epiphany: il libro in edizione limitata di Ari Marcopoulos, edito da IdeaBook, che raccoglie immagini scattate durante la realizzazione del lookbook Pre-Fall 2016 della Maison. All’evento  Ari Marcopoulos ha autografato personalmente le copie del libro.

 La mostra “Tra Arte e Moda” al Museo Ferragamo e “Ferragamo Arte per il Mondo”
Nei giorni di Pitti Uomo, al Museo Ferragamo e in altre istituzioni culturali e museali, prosegue la mostra “Tra Arte e Moda” (19 maggio 2016 – 7 aprile 2017): un progetto espositivo promosso e organizzato dalla Fondazione e dal Museo Salvatore Ferragamo, che affronta il complesso rapporto tra arte e moda. E ancora, venerdì 17 giugno alle 9.30, alla Sala degli Elementi di Palazzo Vecchio, Salvatore Ferragamo presenta l’incontro stampa con il Comune di Firenze per annunciare la firma e il progetto “Ferragamo Arte per il Mondo”.

Prada presenta dis-dressed
Lunedì 13 giugno,Prada ha presentato “dis-dressed”, una serie di immagini esclusive scattate da Willy Vanderperre. L’obiettivo del fotografo ci conduce nel backstage delle sfilate Prada Autunno/Inverno 2016 per esaminare con un’intensità inedita l’universo estetico e i riferimenti che intercorrono tra le due collezioni. In mostra fino al 17 giugno.

 Luisaviaroma FIRENZE4EVER
Il tema della 13° edizione di Firenze4Ever è “Underwater Love“. Lunedì 13 giugno, l’evento finale dell’iniziativa ha visto la partecipazione di fashion blogger, influencer, stampa, stilisti e celebrity. Durante la serata è stato  inaugurato il Bridge of Love, installazione progettata dall’architetto Claudio Nardi: cubi galleggianti collegati da ponti sospesi uniranno le due sponde del fiume Arno. Un progetto che commemora i 50 anni dall’alluvione di Firenze.

A Pitti Uomo Fashion & Football: Quando La Moda Fa Gol, la tavola rotonda di Chi è Chi
In occasione dell’uscita del CHI E’ CHI del Calcio e dello Sport Italiano il 15 giugno alle 11.00, al primo piano dell’Area Monumentale si è tenuta la tavola rotonda Fashion & Football: Quando La Moda Fa Gol. Cristiana Schieppati, direttore di Chi è Chi, e Marc Sondermann, direttore di Fashion, parleranno del legame tra moda e calcio insieme ad opinion maker e imprenditori del settore. Sono stati consegnati i Chi E’ Chi Awards Fashion & Football a Ermanno Scervino – firma delle divise della Nazionale Italiana – e Gianluca Pecchini, Direttore Generale della Nazionale Cantanti.

 Nomi Nuovi e i Rientri
AUSTRALIA: Franks;
BELGIO: Comme les Loups;
CINA: Clone;
COREA DEL SUD: Ordinary People, Tee Library;
COSTA D’AVORIO: Laurenceairline;
DANIMARCA: Halo, Han Kjøbenhavn;
ETIOPIA: Afar;
FRANCIA: 1789 Cala, Carvil Paris, Danton, Don Paris, Jagvi, Larose Paris, Le Coq Sportif, Le Flow Paris, Maison Labiche, M.X Maxime Simoens, P.Le Moult, Rivieras, Robinson Les Bains, Ursul;
GERMANIA: Birkenstock, Burlington;
GIAPPONE: Ennerre, Haversack, Period Features, Ricotta;
GRECIA: Ancient Greek Sandals;
HONG KONG: Sartre;
ISRAELE: Moses;
ITALIA: Azzurra Gronchi, Bepositive, Carditosale, Casbia, Caterina Mariani, Cividini, Dnl, Dream Yourself, Drumohr, Edhèn Milano, Fanga, Fasciani, Fedeli Swim & Wear, Gabriele Peluso, Gemellidapolso – Barbarulo 1894, GR1PS, Haikure, Irish Crone, Ivano Triolo, Laboratori Italiani, Macchia J Beachwear, Magliano, Maison Jejia, Mandarina Duck, Marco Laganà, Markup, Nira Rubens, NUR – Donatella Lucchi, OOF, Pal Zileri Lab, Peninsula Swimwear, Premiata, Reign Italia, Robert Friedman, Sergio Gavazzeni, Smikey, SSeinse, The Bespoke Dudes Eyewear, Timex Archive, Vintage 55, Giuseppe Zanotti Design;
NORVEGIA: Bjørg;
OLANDA: Chasin’, J-B-J, Newams;
REGNO UNITO: Álvaro Gonzàles, Block & Last, Bodybound, Dalton Bros, Fred Perry Collections, Hardy & Parsons, House of Holland x Umbro, Jas M.B., Larsson & Jennings, Lyle & Scott, Matsumoto, Meng, Okun Beachwear, Re/Done, Riz Boardshorts, Story MFG, Yashka;
SPAGNA: Castaner, Gerry St.Tropez, Mr. Boho, Steve Mono, Vidorreta;
STATI UNITI: Clae, Feit, Ghurka Surplus, Hudson Jeans, Lightning Bolt, Malibu Sandals, Matias Denim, Matiere, Minnetonka, Pantone Universe Footwear, Peter Nappi, Retromarine, Thorsun, Timex Archive;
SVEZIA: Giro d’Stil, Nikben, Oas, SKÖN, Urbanears, Vagabond Shoemakers;
SVIZZERA: Alvener, Dan Ward, Zimmerli.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi